Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dall'11 al 15 ottobre)

 

 

Consiglio dei Ministri

Il Consiglio dei Ministri del 14 ottobre ha approvato il disegno di legge della stabilità, allegato, ovvero la Finanziaria 2011. La proposta di legge ha una natura tabellare ed è espressione della manovra economica approvata la scorsa estate, decreto legge n. 78/2010 divenuta L. 122/2010.

Il disegno di legge di stabilità contiene interventi in circa 1 miliardo di euro per l'anno 2011, in 3 miliardi per il 2012 ed in 9.5 miliardi per il 2013, da attribuire, essenzialmente, a rimodulazioni di risorse finanziarie già inserite in bilancio ed esposte nelle tabelle. Queste operazioni non comportano effetti nel conto economico della pubblica amministrazione.

Al turismo sono assegnati poco più di 20 milioni di euro per ciascun anno 2011, 2012, 2013, di cui 4 milioni 119mila per l' Agenzia Nazionale del turismo e poco più di 16 milioni per il Dipartimento per la competitività e lo sviluppo del turismo.

Ha approvato anche il disegno di legge relativo al bilancio di previsione, che identifica i programmi sottostanti alle missioni di spesa con una puntuale individuazione delle singole voci di costo.

L'esame dei testi ora passa alla Commissione Bilancio della Camera dei deputati.

(Per approfondire: http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=60314)

Gazzetta Ufficiale

Con il Dpr n.160 del 7 settembre 2010, pubblicato nella G.U. del 30 settembre 2010, viene riordinata e semplificata la disciplina degli Sportelli unici per le attività produttive.

Lo Sportello unico, da attivarsi presso ogni comune, assicura al richiedente una risposta telematica unica e tempestiva in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche comunque coinvolte nel procedimento, comprese quelle preposte alla tutela ambientale, al patrimonio storico-artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità. Il Decreto entra in vigore il 15 ottobre 2010, ma per rendere operativi gli Sportelli unici i Comuni hanno sei mesi di tempo, che diventano dodici per le procedure più complesse. Le aziende avranno a disposizione anche un altro strumento, le Agenzie per le imprese, introdotte dal Regolamento n. 159, anch esso pubblicato nella G.U. n. 229 del 30 settembre 2010. Si tratta di soggetti privati accreditati dal Ministero dello sviluppo economico a cui gli imprenditori potranno rivolgersi per attestare la presenza dei requisiti richiesti dalla legge per realizzare, trasferire o cessare un'attività. Lo Sportello unico, in sostanza, sarà il soggetto pubblico di riferimento per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività.

(Per approfondire:  http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?service=1&datagu=2010-09-30&task=dettaglio&numgu=229&redaz=010G0183&tmstp=1287065438845)

(Si ricorda che il sito della Gazzetta Ufficiale permette di scaricare i documenti solo per 60 giorni dalla pubblicazione degli stessi).


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale