Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dal 19 al 23 luglio 2010)

 

Consiglio dei Ministri

Il Consiglio dei Ministri del 22 luglio scorso ha approvato  uno schema di decreto legislativo, allegato, per l'attuazione delle norme, contenute nella legge sul federalismo fiscale (n.42 del 2009), che delegano il Governo alla determinazione dei fabbisogni standard di comuni, città metropolitane e province, al fine di consentire, a partire dal 2012, il graduale e definitivo superamento del criterio della spesa storica attraverso l'individuazione dei modelli organizzativi relativi a funzioni fondamentali e servizi, analisi dei costi finalizzata all'individuazione dei più significativi, definizione di un modello di stima dei fabbisogni standard.

Il provvedimento verrà trasmesso alla Conferenza unificata, alla Commissione parlamentare per il federalismo ed alle Commissioni parlamentari per i rispettivi pareri.

Per leggere tutto: http://www.governo.it/Notizie/Palazzo%20Chigi/dettaglio.asp?d=59105

 

Camera dei Deputati

La Commissione Bilancio della Camera dei Deputati (A.C.3638) ha licenziato senza alcuna modifica la Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, recante misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica

Il testo  sarà in Aula lunedì 26 luglio e deve essere approvato entro il 29 luglio.

Si ricordano gli articoli di interesse turistico:

Art. 14, commi 14 e 16, relativi alla tassa addizionale dell'imbarco e la tassa di soggiorno per Roma Capitale sono rimasti invariati.

E' stato aggiunto un fondo da 50 milioni di euro per accompagnare i piani di rientro degli enti commissariati.

Art. 49 che prevede  la possibilità per l'autocertificazione  di sostituire ogni genere di autorizzazione per avviare un'impresa.

Ogni autorizzazione sarà sostituita da una segnalazione dell'interessato, con la sola esclusione dei casi in cui sussistono vincoli ambientali, paesaggistici o culturali e degli atti rilasciati dalle amministrazioni preposte alla difesa nazionale, alla pubblica sicurezza, all'immigrazione, all'asilo, alla cittadinanza, all'amministrazione della giustizia, all'amministrazione delle finanze, ivi compresi gli atti concernenti le reti di acquisizioni del gettito, anche derivante dal gioco, nonchè quelli imposti dalla normativa comunitaria.

L'attività potrà iniziare dal giorno della presentazione della segnalazione all'amministrazione competente. Raddoppiano, passando da 30 a 60 giorni dal giorno della segnalazione, i tempi entro quali l'amministrazione competente, in caso di accertata carenza dei requisiti, può adottare motivati provvedimenti i divieto della prosecuzione dell'attività e di rimozione degli eventuali effetti dannosi dell'attività stessa, salvo che l'interessato non si conformi alla normativa vigente entro un termine fissato dall'amministrazione che non potrà comunque essere inferiore a 30 giorni.


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale