Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dal 24 al 28 maggio 2010)

 

Consiglio dei Ministri 

Il Consiglio dei Ministri del 25 maggio scorso ha approvato il decreto-legge che contiene Ie misure finalizzate alla stabilizzazione finanziaria e alla competitività economica.

 

La manovra nel biennio avrà effetti finanziari strutturali per complessivi 24 miliardi di euro. L'obiettivo degli interventi è di ricondurre il rapporto tra indebitamento e PIL nel 2012 al di sotto del 3%, come previsto dal Trattato di Maastricht.

La manovra è incentrata su tagli alla spesa pubblica, su una riduzione dei costi della politica e della pubblica amministrazione.

Si segnalano gli interventi fiscali a beneficio delle reti d'impresa.

Per la prima volta, è previsto un regime di fiscalità di vantaggio per il Mezzogiorno, cioè  la possibilità di istituire, per le regioni del sud, un tributo proprio sostitutivo dell'IRAP con riferimento alle imprese avviate dopo il provvedimento con possibilità di riduzione o azzeramento dell'IRAP. 

Inoltre sono previste  norme in materia di procedure fallimentari che contemplano la prededuzione per i finanziamenti erogati in attuazione degli accordi (concordatari o di ristrutturazione dei debiti), e per i finanziamenti-ponte concessi ed erogati dagli itermediari nella fase precedente il deposito delle domande di ammissione alla procedura di concordato preventivo. Sono previsti accordi di ristrutturazione che prevedono la sospensione delle azioni esecutive e cautelari in corso anche durante le trattative, decisa dal tribunale nel corso di un'udienza alla quale sono chiamati a partecipare tutti i creditori. Prevede l'esonero dalla responsabilità per bancarotta per istituti introdotti dalla riforma fallimentare e nei quali opera il controllo giudiziario quali il concordato preventivo, gli accordi di ristrutturazione dei debiti e piani stragiudiziali attestati.  

Camera dei Deputati

E' cominciato in Aula l'esame del disegno di legge Semplificazione (A.C. 3209bis).

Si ricorda che l'art. 3 prevede che la procedura obbligatoria per l’identificazione dei clienti della struttura ricettiva - fino ad oggi legata alla predispozione di elenchi, all’invio di copie cartacee agli uffici di pubblica sicurezza e quant’altro – d’ora in poi avvenga direttamente attraverso una semplice comunicazione per via informatica.

Inoltre non saranno più necessari gli adempimenti (la registrazione presso la Questura e l'obbligo di identificare e registrare gli utenti con la carta d'identità) di cui si devono far carico i gestori delle strutture ricettive per mettere a disposizione i terminali per la navigazione in rete ai turisti.

 Conferenza stato - Regioni

Vasco Errani (Presidente della Regione Emilia-Romagna) e Michele Iorio (Presidente della Regione Molise), sono stati eletti all’unanimità rispettivamente Presidente e Vicepresidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Sempre all’unanimità è stato definito il nuovo Ufficio di Presidenza. Ne fanno parte: Vasco Errani (Presidente Regione Emilia-Romagna), Michele Iorio (Presidente Regione Molise), Vito De Filippo (Presidente Regione Basilicata), Giuseppe Scopelliti (Presidente Regione Calabria) e Roberto Formigoni (Presidente Regione Lombardia).

E’ stato definito anche il quadro delle Commissioni della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, per la VI Commissione  dei Beni e Attività culturali, il coordinamento è affidato alla regione Calabria, il coordinamento vicario, cioè il turismo, alla Regione Abruzzo.


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale