Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dal 3 al 7 Maggio 2010)

 

Consiglio dei Ministri

Nel corso del Consiglio dei Ministri di oggi, 7 maggio, su proposta del Ministro della Giustizia, Angelino Alfano, è stato approvato un disegno di legge che delega il Governo ad apportare modifiche al codice del consumo in materia di disciplina del credito al consumo e di contratto di vendita di pacchetti turistici.

Sarà nostra cura divulgare il testo della proposta di legge, non appena sarà disponibile.

(Per maggiori informazioni: http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=57625)
 
Camera dei Deputati

E' iniziata, presso la Commissione Affari Costituzionali, la discussione degli emendamenti al ddl Semplificazione A.C. 3209bis.

Tutti gli emendamenti presentati all'art. 3 sono stati respinti.

L'esame del disegno di legge è stato rinviato alla prossima settimana
 
Si ricorda che l'art. 3 prevede che la procedura obbligatoria per l'identificazione dei clienti della struttura ricettiva - fino ad oggi legata alla predispozione di elenchi, all'invio di copie cartacee agli uffici di pubblica sicurezza e quant'altro - d'ora in poi avvenga direttamente attraverso una semplice comunicazione per via informatica.

Inoltre non saranno più necessari gli adempimenti (la registrazione presso la Questura e l'obbligo di identificare e registrare gli utenti con la carta d'identità) di cui si devono far carico i gestori delle strutture ricettive per mettere a disposizione i terminali per la navigazione in rete ai turisti.

(Per maggiori informazioni: http://www.camera.it/view/doc_viewer_full?url=http%3A//documenti.camera.it/_dati/leg16/lavori/bollet/201005/0506/pdf/01.pdf&back_to=http%3A//www.camera.it/210)
 
Conferenza Stato - Regioni

Si allega il Protocollo di intesa tra il Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo e le Regioni per lo sblocco delle risorse dedicate ai progetti di eccellenza come da art.1 comma 1228 della legge finanziaria 2007 (l. n. 296 del 26 dicembre 2006), approvato nel corso della scorsa Conferenza Stato- Regioni del 29 aprile.
 
I fondi disponibili sono pari a 118 milioni.

Lo schema di Protocollo - trasmesso dalle Regioni a seguito di un lavoro congiunto con il Dipartimento - disciplina la gestione delle risorse finanziarie assegnate per il triennio 2007-2009.

Gli interventi di eccellenza riguardano la realizzazione di progetti in favore di 13 settori (turismo congressuale e fieristico, turismo e natura, turismo religioso, turismo sociale, turismo culturale, ecc.) e, per essere ammessi al finanziamento, dovranno rivestire il carattere di eccellenza, secondo criteri e parametri individuati dall'art.3 dello schema.

I progetti sono finanziati attraverso Accordi di programma sottoscritti dal Dipartimento per lo sviluppo e la competitivita del turismo con le regioni territorialmente interessate e possono prevedere la partecipazione degli enti locali o di altri soggetti pubblici e privati in qualità di partner, a regia regionale.

E' costituita una commissione di valutazione paritetica, presieduta dal Ministro per il turismo, che si pronuncia entro 45 giorni dalla presentazione del progetto. E' condizione di ammissibilità che un progetto preveda un piano finanziario non inferiore a 1,5 milioni di euro e non superiore a 10 milioni di euro.

Possono essere ammessi al finanziamento progetti relativi alla realizzazione di opere strutturali o infrastrutturali, attività di commercializzazione e di promozione integrata del turismo, spese per lo sviluppo di nuove tecnologie, progetti ad impatto mediatico, programmi di adeguamento e sviluppo degli standard qualitativi, organizzativi e gestionali.
.
Si allega la bozza di delibera della Conferenza Stato - Regioni per la costituzione del Comitato permanente per il turismo.
Questo punto all'odg della scorsa riunione della Conferenza è stato rinviato.

La Conferenza, il Ministero Sviluppo Economico e il Ministero per i rapporti con le regioni hanno convenuto sulla necessità di istituire tale comitato con la finalità di raccordare le iniziative, assumere decisioni, formulare proposte e definire l'ambito delle politiche di comune intesa.

Nella bozza di delibera si prevede che al Comitato partecipano il Ministro per lo sviluppo economico, i Presidenti delle Regioni e delle Province autonome e il Segretario della Conferenza Il Comitato sarà integrato, di volta in volta, a seconda delle tematiche trattate, da rappresentanti di altre amministrazioni centrali o di enti pubblici interessati.

Al Comitato saranno affidate le funzioni di raccordo di tutte le iniziative nel settore del turismo, anche mediante lo svolgimento di funzioni istruttorie e preparatorie in ordine alla trattazione, da parte della Conferenza Stato-Regioni, di tematiche, di questioni, nonchè in vista dell'adozione di atti (pareri, intese, proposte) in materia di turismo.


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale