Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dall'8 al 12 Marzo 2010)

 

Palazzo Chigi

Si è svolta a Palazzo Chigi il 12 marzo alla presenza del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, la prima riunione della Commissione di coordinamento per l'Expo 2015 di Milano.

Il sindaco e commissario straordinario dell'evento, Letizia Moratti, e l'amministratore delegato di Expo 2015 Spa, Lucio Stanca, hanno esposto al premier, e ai ministri che fanno parte della Commissione, lo stato di avanzamento dell'Esposizione universale del 2015.

La commissione di coordinamento per le attività connesse all'Expo Milano 2015 (Coem) - istituita con DPCM 22 ottobre 2008 - costituisce sede di coordinamento tra i diversi soggetti coinvolti, al fine di assicurare:

a) il raccordo e la coerenza ottimali tra le diverse attività di organizzazione e gestione dell'evento Expo Milano 2015, al fine di garantire la rispondenza delle fasi attuative al progetto di cui al dossier di candidatura approvato dal Bie;

b) il coinvolgimento dei diversi livelli interessati, al fine di garantire la coerenza progettuale e lo sviluppo delle sinergie necessarie alla riuscita dell'evento;

c) la formulazione e la proposta di accordi di programma, nonché di strumenti di programmazione negoziata, tra tutte le amministrazioni interessate al fine di adottare le determinazioni urbanistiche, edilizie ed ambientali da parte delle competenti amministrazioni, necessarie alla realizzazione degli interventi.

Camera dei deputati

Il relatore, on. Ceccuzzi ha presentato, il 9 marzo scorso, presso la IV Commissione Finanze la proposta di legge A.C. 2485, recante l' istituzione delle zone franche termali e altre disposizioni per la ripresa economica e la diversificazione produttiva dei territori nei quali sono situati stabilimenti termali già gestiti dal soppresso Ente autonomo di gestione per le aziende termali.

La proposta di legge nasce dalla necessità di intervenire con urgenza per rivitalizzare il tessuto economico, produttivo e sociale dei predetti territori, in vista anche di una riqualificazione urbanistica degli stabilimenti termali e dei centri nei quali gli stessi sono ubicati.

Il relatore ha richiamato i molteplici fattori che, a suo avviso, hanno determinato, segnatamente nel corso degli ultimi due decenni, i gravi squilibri economici e sociali che caratterizzano attualmente le aree del Paese in cui sono presenti gli stabilimenti termali gestiti dall'ex EAGAT.

La discussione è stata rinviata ad altra seduta.

Senato della Repubblica

E' stato approvato presso la VII Commissione Istruzione pubblica e Beni culturali, lo schema di decreto ministeriale recante la ripartizione dello stanziamento iscritto nello stato di previsione della spesa del Ministero per i beni e le attività culturali per l'anno 2010, relativo a contributi in favore di enti, istituti, associazioni, fondazioni ed altri organismi.


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale