Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dal 14 al 18 Dicembre 2009)

 

Camera dei Deputati

Il 17 dicembre è stata votata la fiducia alla Finanziaria 2010 (A.C. 2936 A) che passerà in Senato della Repubblica per il voto finale previsto per il 22 dicembre.
Per il settore del turismo si segnalano i commi 190 e 191 dell'articolo 2 introducono delle novità sui diritti aeroportuali per l'imbarco di passeggeri sui voli Ue ed extra Ue.
A decorrere dal 2010 e antecedentemente al primo periodo contrattuale, in attesa della sottoscrizione dei contratti di programma, ci saranno delle anticipazioni tariffarie dei diritti aeroportuali dovuti per l'imbarco di passeggeri in voli Ue ed extra Ue, fino a un massimo di 3 euro a passeggero, in favore dei gestori aeroportuali che effettuano, in autofinanziamento, nuovi investimenti infrastrutturali urgenti soggetti a validazione di Enac. E' disposta la decadenza delle anticipazioni tariffarie sopra previste qualora i gestori aeroportuali, entro 18 mesi, non depositino la documentazione richiesta o non stipulino i contratti di programma e, comunque, nel caso in cui non vengano avviati gli investimenti programmati.

Consiglio dei Ministri

Il Consiglio dei Ministri del 17 dicembre, ha approvato il decreto di proroga mille proroghe  che contiene lo slittamento al 2015 per la concessione dei canoni demaniali.
E' stato inoltre approvato uno schema di decreto legislativo, sul quale verrà acquisito il parere prescritto per il recepimento, di attuazione della cosiddetta "direttiva servizi". Si tratta di una norma di principio (art.83 commi 1/2) che semplifica gli adempimenti burocratici per l'apertura, trasferimento e modifiche relative  alle strutture turistico - ricettive.

Il 9 dicembre scorso è stata pubblicata una risposta del Ministro Brambilla ad un'interrogazione scritta, inviata lo scorso 30 luglio, dagli On.li Beltrandi, Bernardini, Farina Coscioni, Mecacci, Turco e Zamparutti (PD) sul mancato stanziamento per il triennio 2009-2011 di fondi per il Fondo Nazionale di garanzia per il consumatore di pacchetto, sebbene non risulti interrotto il prelievo del 2 per cento dei premi delle polizze di assicurazione obbligatorie destinate ad alimentare il Fondo stesso e sulle spese, invece, addebitate al Fondo nell'anno 2008.

Il Ministro Brambilla ha risposto che nel 2008 la disponibilità di cassa al Fondo nazionale di garanzia ammontava ad euro 743.252,45. Per l'anno 2009 non è stato previsto alcuno stanziamento di competenza a carico del bilancio dello Stato a favore del Fondo ed esso è stato alimentato esclusivamente con le somme versate dalle compagnie di assicurazione. Per quanto riguarda gli anni 2010 e 2011 l'Ufficio competente non dispone ancora di alcuna notizia in merito alle risorse che affluiranno al Fondo.


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale