Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dal 4 all'8 novembre)

 

 

IN SINTESI

  • Il Consiglio dei Ministri ha approvato il regolamento per l'attuazione del sistema telematico centrale della nautica da diporto
  • E' terminato il ciclo di audizioni al ddl Stabilità che continua il suo iter parlamentare al Senato 
  • Incontro del Governo per le grandi navi in transito nella laguna di Venezia 
  • Sintesi della conferenza stampa del MIBACT sulla riforma del Ministero (DPCM trasferimento del personale dalla Presidenza del Consiglio al MIBACT )  


RESOCONTO COMPLETO

Consiglio dei Ministri
 
Il Consiglio dei Ministri dell'8 novembre ha approvato  uno schema di regolamento che ha definito le modalità di funzionamento del nuovo Sistema telematico centrale della nautica da diporto (Siste) istituito presso il ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Il sistema porterà una radicale semplificazione e razionalizzazione delle procedure, e consentirà, attraverso appositi sportelli diffusi su tutto il territorio nazionale, e in parte coincidenti con gli attuali uffici delle Capitanerie di porto e della Motorizzazione civile, la progressiva informatizzazione della tenuta dei registri di iscrizione e la digitalizzazione delle formalità relative al rilascio dei documenti delle unità da diporto.

Al contempo il sistema consentirà di introdurre misure volte ad arginare fenomeni fraudolenti, consentendo un efficace rapporto sinergico tra Pubblica amministrazione e operatori del settore volto a garantire l'acquisizione di elementi conoscitivi utili alla identificazione delle unità da diporto. Il provvedimento prevede infine un'ulteriore misura di semplificazione, tesa alla dematerializzazione dei contrassegni relativi ai contratti di assicurazione per la responsabilità civile verso i terzi per i danni derivanti dalla navigazione delle unità da diporto.
Link: http://www.governo.it/Notizie/Palazzo%20Chigi/dettaglio.asp?d=73571

Governo
 
Si è svolto a Palazzo Chigi, il 5 novembre scorso, un incontro sulle grandi navi in transito nella laguna di Venezia. 
Nel corso della riunione si è deciso di vietare il transito delle navi da crociera dirette o in partenza da Venezia per il canale di Giudecca, in attuazione del decreto Clini-Passera, e di prevedere una nuova via di accesso alla Stazione marittima, individuata nel canale Contorta Sant'Angelo, come diramazione del Canale Malamocco-Marghera.
 
In attesa della realizzazione della nuova via di accesso alla Stazione marittima, dalla riunione è emersa la necessità di mettere in atto al più presto misure efficaci per mitigare significativamente il traffico nel Canale di Giudecca. In particolare:
- dal 1° gennaio 2014 dovrà essere vietato il passaggio nello stesso Canale dei traghetti, con conseguente riduzione del 25% dei transiti davanti a San Marco e del 50% delle emissioni inquinanti;
- dal 1° gennaio 2014 dovrà essere ridotto fino al 20% (rispetto al 2012) il numero delle navi da crociera di stazza superiore alle 40.000 tonnellate abilitate a transitare per il Canale della Giudecca; - dal 1º novembre 2014 dovrà essere definitivamente precluso il transito delle navi crocieristiche superiori a 96.000 tonnellate di stazza lorda.
Andranno, infine, assicurate una riduzione dello stazionamento giornaliero massimo (non superiore a 5 navi da crociera di stazza superiore alle 40.000 tonnellate) e una contrazione dei passaggi residui nelle ore centrali della giornata, con concentrazione delle partenze e arrivi all'alba e al tramonto.
Link: http://www.governo.it/Presidente/Comunicati/dettaglio.asp?d=73538

Senato della Repubblica

Commissione Bilancio

La Commissione Bilancio è impegnata nell'esame congiunto dei disegni di Legge di stabilità A.S.1120 e di Bilancio A.S. 1121. Il termine per la presentazione degli emendamenti è fissato per le ore 12 di sabato 9 novembre. La Commissione Bilancio dovrebbe concludere l'esame in sede referente entro venerdì 15 novembre; la discussione in Aula dovrebbe aver inizio lunedì 18 novembre.
  Si ricordano gli articoli di interesse del settore:
- il comma 25 art. 10  che propone il trasferimento del capitale sociale di Promuovitalia al Ministero dell'Economia e delle Finanze ed il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ne diventa azionista.      - il comma 6 dell'art. 3 prevede la destinazione del 50% (pari a 100 milioni per i tre anni 2014/2015/2016)  del fondo, istituito dall'art. 43 del d.l 25/8/2008 presso il Ministero dello sviluppo economico, a Contratti di Sviluppo in ambito turistico nelle aree dell'Obiettivo Convergenza. - il comma 5 dell'art. 23 la deducibilità del 20% dell'imposta municipale propria (IMU) relativa agli immobili strumentali tra cui gli alberghi, stabilimenti balneari e agenzie di viaggio.

Linkhttp://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede_v3/Ddliter/42364.htm


Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo

Il Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo ha presentato alla stampa, lo scorso 5 novembre, la relazione che la Commissione per il rilancio dei Beni culturali e del Turismo e per la riforma del Ministero ha consegnato al Ministro Massimo Bray.

La Commissione, presieduta dal Professor Marco D'Alberti, Ordinario di Diritto amministrativo presso l'Università Sapienza di Roma, dopo 8 riunioni e 29 audizioni, ha riassunto le proposte sulla riorganizzazione e valorizzazione del Ministero.

Al centro delle proposte di riforma del Ministero il tema dell'innovazione, con la creazione di una direzione generale che si occuperà della digitalizzazione e dell'informatizzazione, e quello della formazione continua del personale, che elaborerà programmi in collaborazione con centri specializzati e sedi universitarie. Inoltre, la relazione propone l'individuazione di efficaci sinergie tra pubblici poteri e intervento di soggetti privati nella gestione dei beni culturali e delle attività legate al turismo.

Il Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo valuterà con attenzione le proposte contenute nella relazione presentata oggi, al fine di conferire una maggiore e concreta efficienza organizzativa all'intera struttura, tra direzioni centrali e direzioni regionali e tra queste ultime e gli uffici periferici che operano sul territorio. Si allega, inoltre, il D.P.C.M. concernenti termini e modalità di trasferimento delle risorse umane, strumentali e finanziarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri al Ministero dei Beni e delle attività culturali e dl turismo.

Link: http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_135056937.html


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale