Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(periodo dall'11 al 22 marzo 2013)

 

IN SINTESI

-
Il Consiglio dei Ministri ha sbloccato il pagamento della PA
- La Conferenza Stato Regioni ha sancito l'intesa sul nominativo nel CdA dell'ENIT in sostituzione di Bocca


RESOCONTO COMPLETO

Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio, nel corso del Consiglio dei Ministri del 21 marzo, ha tracciato il quadro della lunga e complessa azione svolta dal Governo in sede di Consiglio europeo e in dialogo con la Commissione europea a partire dal novembre 2011.  Tale azione, strettamente connessa con l'intenso processo di risanamento finanziario in Italia, ha consentito una graduale e difficile opera di persuasione sull'opportunità di rendere meno angusti e più razionali, in sede di completa applicazione, i principi in tema di disciplina di bilancio.
E' stata illustrata la relazione con cui il Governo intende informare il Parlamento sulle misure per favorire l'accelerazione del pagamento dei debiti della PA verso i propri fornitori e dell'impatto sulla crescita dell'economia e sull'andamento dei conti pubblici per gli anni 2013 e 2014.
Le misure che il Governo intende adottare sono finalizzate all'immissione di liquidità nel sistema economico e interesseranno le Amministrazioni centrali, gli Enti del Servizio Sanitario Nazionale.  Gli importi previsti corrispondono a circa 20 miliardi nella seconda parte del 2013 e ulteriori 20 miliardi nel corso del 2014.
Le misure per l'accelerazione riguarderanno, in particolare:

- deroga alle spese 2013 per i cofinanziamenti nazionali dei fondi strutturali comunitari.

- I debiti degli Enti territoriali (Regioni ed Enti locali) attraverso:  (1) un allentamento dei vincoli del patto di stabilità interno per consentire l'utilizzo degli avanzi di amministrazione disponibili;  (2) l'esclusione del Patto di stabilità delle Regioni dei pagamenti effettuati in favore degli Enti locali sui residui passivi a cui corrispondono residui attivi di Comuni e province;  (3) l'istituzione di fondi rotativi per assicurare la liquidità agli Enti territoriali (Regioni ed Enti Locali), con obbligo di restituzione in un arco temporale certo e sostenibile.

- I debiti del comparto sanitario, attraverso la concessione di anticipazioni di cassa, per il pagamento dei debiti relativi a operazioni già conteggiate negli esercizi finanziari precedenti ai fini del calcolo dell'indebitamento netto, che verranno successivamente restituite secondo un piano di rientro finanziariamente sostenibile;

- I rimborsi fiscali pregressi a carico dello Stato, attraverso l'utilizzo delle giacenze di tesoreria;

L'iter legislativo prevede la pubblicazione di un decreto legge che determinerà le forme, le modalità per attuare questa accelerazione dei pagamenti.  La prima tappa prevede una relazione al Parlamento che si auspica dia in tempi brevi un parere positivo,  sulla modifica dei saldi.  In seguito, il futuro Governo, dovrebbe pubblicare il decreto.
http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/dettaglio.asp?d=70642

Conferenza Stato Regioni
La Conferenza Stato Regioni dello scorso 13 marzo ha sancito l'intesa sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri relativo alla designazione, in sostituzione di Bernabò Bocca, di un componente del Consiglio di amministrazione dell'ENIT, indicato dalle organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative nella persona di Claudio Albonetti, Presidente di Assoturismo/Confesercenti.
 
Link:http://www.statoregioni.it/dettaglioDoc.asp?idprov=11747&iddoc=39960&tipodoc=18&CONF=CSR


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale