Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dal  29 al 31 ottobre 2012)

 

 

IN SINTESI

  • Il Consiglio dei Ministri ha approvato un disegno di legge sulle semplificazioni in settori produttivi e un decreto legislativo sui ritardi di pagamento tra le pubbliche amministrazioni e le imprese;
  • Definiti i termini per la presentazione di emendamenti al decreto Legge crescita;
  • Audizione del Ministro Gnudi presso la X Commissione del Senato.


RESOCONTO COMPLETO


Consiglio dei Ministri 
Il Consiglio dei Ministri del 30 e 31 ottobre ha approvato un disegno di legge che introduce novità e semplificazioni rilevanti in settori produttivi nevralgici per lo sviluppo del Paese, quali infrastrutture, trasporti, edilizia e territorio.

Inoltre ha approvato un decreto legislativo, in allegato, che recepisce la direttiva 2011/7/UE sui ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali tra imprese, e tra Pubbliche Amministrazioni e imprese, attua la delega conferita al Governo con l'articolo 10 della legge n. 180 del 2011 (Statuto delle imprese).

Nonostante il termine per il recepimento della direttiva sia fissato al 16 marzo 2013, il Governo ha voluto provvedere ad una sua attuazione anticipata dal 1° gennaio 2013 in considerazione della importanza della normativa nonché dell'opportunità peculiare di garantire, in questo momento, le imprese e più specificatamente le piccole e medie imprese.

LINK: http://www.governo.it/Notizie/Palazzo%20Chigi/dettaglio.asp?d=69621

Senato della Repubblica

Commissione Industria 
Si informa che il termine per la presentazione degli emendamenti al disegno di legge n. A.S. 3533 (decreto-legge crescita) è stato fissato alle ore 15 di giovedì 8 novembre.

Martedì 6 novembre è prevista l'audizione di Confindustria.

Link: http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede_v3/Ddliter/testi/38968_testi.htm

Il 29 ottobre scorso è stato audito il Ministro Gnudi il quale, tra le altre dichiarazioni, ha voluto ribadire che una eventuale riforma del titolo V della Costituzione avrebbe come obiettivo quello di creare un centro di coordinamento a livello centrale, senza per questo comprimere le competenze a livello regionale. Ha segnalato come prioritaria la riforma dell'Enit, così come il miglioramento delle procedure autorizzative se si vogliono attrarre investimenti anche dall'estero.

Link: http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/DF/286568.pdf


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale