Novità in Parlamento


IL TURISMO IN PARLAMENTO

(Settimana dal 25 al 29 luglio 2011)

 

IN SINTESI

  • Approvato il Decreto Legislativo sull'apprendistato;
  • Approvato il regolamento sulla semplificazione della prevenzione antincendi;
  • Continua la discussione del Decreto Legislativo sui diritti aeroportuali;
  • Riprende la discussione sulla riforma portuale; 
  • Sbloccati i primi Fondi per il Piano Sud. 

RESOCONTO COMPLETO

Consiglio dei Ministri

E' stato approvato in via definitiva, nel corso del Consiglio dei Ministri del 28 luglio, il decreto legislativo che attua la delega conferita al Governo dalla legge in materia di apprendistato, disciplinandolo quale contratto di lavoro a tempo indeterminato, finalizzato all'occupazione dei giovani (cfr. ns. news sul sito, sezione "Rapporti sindacali", dell'11 maggio e dell'11 luglio).

Il testo deve essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.  LINK: http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=64481

Si allega una nota del Ministero del lavoro relativa all'approvazione da parte del CdM del provvedimento che interessa l'apprendistato. L'articolato definitivo verrà pubblicato sul sito istituzionale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Lo Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante il regolamento di semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione degli incendi (Atto del governo 361) è stato approvato definitivamente nel corso del Consiglio dei Ministri del 22 luglio scorso dopo aver ricevuto i pareri favorevoli con osservazioni da parte delle Commissioni Ambiente e Affari Costituzionali. 

Si tratta del primo testo, emanato sulla base di quanto previsto dal decreto- legge n.78 del 2010, teso a dare un contributo al rilancio del sistema produttivo attraverso la riduzione, laddove possibile, degli oneri amministrativi mantenendo inalterati i livelli di garanzia e di sicurezza.

Tra le osservazioni formulate dalle Commissioni si segnalano:   

- la necessità di individuare con maggiore precisione le attività da sottoporre ai controlli nell'ambito delle tre categorie A, B e C (con riferimento ai limiti e alla distinzione tra le medesime al fine di non generare dubbi interpretativi circa l'ambito di applicazione dello schema in esame) e di definire con maggiore precisione le entità delle modifiche delle strutture o degli impianti, ovvero delle condizioni di esercizio delle attività che comportano l'aggravio delle preesistenti condizioni di sicurezza antincendio;

- l'opportunità di inserire un ulteriore comma che elevi la cadenza quinquennale del rinnovo periodico di conformità antincendio a dieci anni per le attività in possesso di certificato prevenzione incendi avente periodicità «una tantum». LINK: http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/regolamento_prevenzione_incendi/
Camera dei Deputati

Aula

La Camera, lo scorso 28 luglio, ha approvato il testo unificato delle proposte di legge recante Disposizioni per la riqualificazione e il recupero dei centri storici e dei borghi antichi d'Italia (C.169-A e abb.).  La proposta di legge, al fine di promuovere lo sviluppo e di rimuovere gli squilibri economici e sociali di determinati territori, favorisce interventi finalizzati al recupero, alla tutela e alla riqualificazione dei centri storici, dei Comuni  delle unioni di Comuni con popolazione pari o inferiore a 5.000 abitanti e delle unioni di Comuni di analoga dimensione, anche per attivare i finanziamenti per gli interventi nelle aree urbane eventualmente previsti nei Programmi Operativi Nazionali (PON) e nei Programmi Operativi Regionali (POR), adottati nell'ambito dei fondi strutturali per il periodo 2007-2013.

La proposta prevede che i Comuni e le unioni di Comuni possono individuare zone di particolare pregio, dal punto di vista della tutela dei beni architettonici e culturali, in cui realizzare interventi integrati, pubblici e privati, finalizzati alla riqualificazione urbana. Segnala che la valorizzazione dei «centri commerciali naturali» consiste nel favorire la costituzione di uno o più insiemi organizzati, anche in forme societarie, di esercizi commerciali, di strutture ricettive, di attività artigianali e di servizio, che insistono all'interno dei centri storici, in cui si concentra un'offerta di prodotti, di servizi e di attività da parte di una pluralità di soggetti, con particolare riferimento o collegamento alla valorizzazione, alla distribuzione e alla commercializzazione delle produzioni tipiche locali, nonchè allo svolgimento di funzioni informative per la promozione turistica e culturale del territorio.

Il provvedimento passa ora all'esame del Senato.

LINK: http://www.camera.it/410?idSeduta=509

Commissione Bilancio 

Sono stati auditi  dalla Commissione Bilancio sul Decreto legislativo sui diritti aeroportuali (Atto del Governo n. 380), tra gli altri, l'ENAC (Ente nazionale dell'aviazione civile) e ASSAEROPORTI.

Si ricorda che il Decreto prevede che per gli aeroporti con un volume di traffico superiore a 5 milioni di passeggeri all'anno sia introdotto un sistema di tariffazione orientato ai costi effettivi delle infrastrutture dei servizi nonchè a specifici obiettivi di efficienza. Nel caso di aeroporti con traffico inferiore a 5 milioni, invece, prevede che i principi siano correlati ai costi, alla trasparenza, alla pertinenza, alla ragionevolezza e alla consultazione degli utenti aeroportuali. 

L'ENAC svolgerà il ruolo di authority di controllo per verificare il rispetto di criteri di trasparenza.

Le nuove tariffe dovranno tener conto degli oneri sulle infrastrutture effettivamente utilizzate ed incentivare gli investimenti per l'innovazione tecnologica e la sicurezza dello scalo.

Il provvedimento mira a favorire la libera concorrenza, dare impulso all'ammodernamento delle aerostazioni e ad agevolare l'allineamento delle tariffe alla media europea.

Il testo dovrà recepire, entro il 17 agosto, il parere della Commissione Trasporti.

LINK: http://www.camera.it/682?atto=380&tipoatto=Atto&leg=16&tab=3#inizio
Senato della Repubblica

La Commissione Lavori pubblici ha ripreso, dopo mesi di sospensione, l'esame della proposta di legge sul Ddl riforma della Legislazione in materia portuale (A.S. 143).

E' stato discusso un emendamento volto a recepire alcuni rilievi mossi dalla Commissione Bilancio nel corso della discussione in sede consultiva.

Le principali osservazioni riguardano, in particolare, l'istituzione di cinque nuove autorità portuali ed il rilascio da parte delle stesse di concessioni di aree demaniali per un periodo massimo di 99 anni. Sollevati alcuni rilievi anche con riferimento all'autonomia finanziaria delle autorità portuali attraverso una compartecipazione al gettito dell'IVA e delle accise sulle merci relative alle operazioni portuali, per una misura del 3%.

LINK: http://www.senato.it/leg/16/BGT/Schede/Ddliter/29765.htm

Piano per il Sud

E' stato siglato un protocollo lo scorso 27 luglio, non ancora disponibile, tra il Ministro Fitto e le regioni meridionali, in cui sono individuati gli interventi infrastrutturali di rilievo strategico nazionale e regionale, in attuazione del Piano nazionale per il Sud.

Lo stanziamento sarà convalidato dal Cipe che avrà luogo il prossimo 3 agosto.

Il protocollo prevede interventi relativi alle infrastrutture, stanziando circa 7,5 miliardi di euro del Fas assegnato alle Regioni meridionali per il periodo 2007-2013, ovvero intorno al 50% del totale delle disponibilità regionali. 

Saranno finanziate le opere ferroviarie di alta capacita'/alta velocita' Bari-Napoli, Salerno-Reggio Calabria e Catania-Palermo. A queste si aggiungono quelle stradali della Sassari-Olbia e della Salerno-Reggio Calabria.

Si ricorda che il Piano per il sud è stato convalidato dal Consiglio dei Ministri del 26 novembre 2010.

Per il turismo prevede un programma di interventi per la valorizzazione del patrimonio museale ed archeologico del Mezzogiorno anche a fini turistici, mediante l'individuazione, la valutazione e la selezione di progetti imperniati sulla tutela e la valorizzazione di Hub culturali del Mezzogiorno ovvero di musei, aree archeologiche, complessi storici e architettonici. 

LINK: http://www.affariregionali.it/News/SchedaNews.aspx?idNews=359


 

 


SEDE LEGALE - Via Tosarelli, 360 - 40050 Villanova di Castenaso (BO) - Tel. 051 781607 - Fax 051 780455
SEDE OPERATIVA - Via Massarotti, 21/B - 26100 Cremona (CR) - Tel. 0372 800247 - Fax 0372 800248
© Asso Intrattenimento - C.F.: 02402271205 - Tutti diritti riservati e vietata la riproduzione anche parziale