Home - Mission - Contatti

DAI FORZA E VOCE AD ASSO INTRATTENIMENTO

Che cosa è Asso Intrattenimento

E’ la nuova Associazione di Categoria nata nel 2003 per iniziativa di alcuni ex dirigenti di FIPE-SILB stanchi del degrado e dell’immobilismo di tale sindacato cha ha prodotto notevoli e irreversibili danni alla categoria e operante nel solo settore dell’intrattenimento, specificatamente del ballo.

Chi raggruppa e a chi si rivolge

Tutti gli imprenditori di discoteche, sale da ballo, night club e locali analoghi muniti di regolare licenza che vogliono essere protagonisti della propria attività e del proprio destino e che pongono al centro dei propri interessi l’azienda che conducono senza i condizionamenti di Associazioni di categoria ormai estremamente policitizzate e burocratizzate che non possono configgere con tutte le categorie presenti all’interno che da tempo volgono concorrenza alle imprese da ballo, guidate peraltro da persone che non hanno locali da ballo m che traggono vistosi compensi da tale Associazione.

Perché è nata Asso Intrattenimento

Per uscire finalmente dalla logica di un’Associazione di Categoria ormai decotta ed obsoleta che ha negli ultimi tempi sviluppato una politica suicida provocando drammaticamente danni irreversibili per le aziende dell’intrattenimento consentendo la colpevole proliferazione di altre attività concorrenziali e prive di licenze di ballo in un fatale conflitto d’interessi in bar-ristoranti, disco pub, stabilimenti balneari e termali, feste all’aperto, ed esercizi similari privi di agibilità e regolari licenze per quelle attività che per legge dovrebbero essere riservate alle sole imprese di ballo.

Cosa ha fatto finora Asso Intrattenimento

Ha stipulato con S.I.A.E. una convenzione identica a quella in essere di FIPE-SILB per assicurare omogeneità di trattamento agli esercenti organizzatori di trattamenti danzanti.
Tale accordo dal 1.1.2006 è identico anche nella scoutistica riguardante il compenso integrativo dovuto in aggiunta al compenso a percentuale.
Ha aderito a Confindustria al fine di portare all’attenzione del mondo politico ed economico la complessità di una categoria in continuo sviluppo ed evoluzione e pur sempre osteggiata pur adoperandosi continuamente per la creazione di un’industria forte, ricca e trasparente già da tempo vicina alle Forze dell’Ordine per la lotta alla droga e all’uso non corretto del divertimento.
Svolge con continuità ed assiduità una forte lotta all’abusivismo con la presentazione alle competenti Autorità di esposti-denuncia nei confronti di esercizi, che operano illegalmente sotto l’egida di Associazioni di Circolo ricreativi con conseguente concorrenza sleale.
Al momento è l’unica Associazione di Categoria ad avere preso contatto con S.C.F. – Società Consortile Fonografici – nel tentativo di definire un nuovo Accordo per il trattamento tariffario riguardante il rilascio di licenza dei diritti di comunicazione e riproduzione ai sensi degli artt. 73 e 72 L.d.A.
In tale materia fornisce assistenza a tutti gli iscritti ai quali inopinatamente e in assenza di un Accordo basato su “equo compenso” detta S.C.F. ha inviato assurde richieste di pagamento con atteggiamento pretestuosi ed intimidatori.

A tuttora nessuna azienda iscritta ad Asso Intrattenimento ha corrisposto il preteso diritto mentre risulta che numerose sono le imprese di FIPE-SILB, che versano tali assurdi importi basati su criteri non concordati ed in misura inaccettabile.

Fornisce assistenza legale agli inscritti nelle materie riguardanti la specifica attività senza alcun versamento di quote aggiuntive come invece previsto da FIPE-SILB per la quota ARAG versata alla S.I.A.E.
Fornisce gratuitamente, mediante un proprio consulente esperto, assistenza riguardante la complessa normativa erariale e di diritto d’autore.
Dispone di un sito web al link www.asso-intrattenimento.it costantemente aggiornato per l’informativa sui principali argomenti e problemi della categoria.
Edita la rivista periodica “HAPPY HOURS” con articoli specifici anche di natura fiscale riguardante nuove leggi e chiarimenti e con la possibilità di inserzioni pubblicitarie per gli iscritti.
Organizza Convegni e Seminari per la conoscenza di argomenti di carattere fiscale e di diritto d’autore in Convenzione. A puro titolo esemplificativo notevole successo hanno ottenuto quelli di Cremona lo scorso 21 novembre 2006 e di Desenzano del Garda (BS) il 9 luglio 2008, con la gradita presenza di Dirigenti della S.I.A.E., nostri consulenti, Associazioni di Categoria Locali interessate ad operare nel nostro settore.

Svolge continuamente azione di monitoraggio sulle recenti disposizioni di legge che hanno penalizzato la categoria mediante i noti divieti di somministrazione di alcolici oltre le ore 2, mediante l’organizzazione di alto profilo di un Ufficio in Roma, incaricato dei rapporti con i politici per il recupero della credibilità della Categoria.

Quanto costa iscriversi

La quota di adesione è di 100,00 € annui, che potranno essere versati direttamente alla S.I.A.E. previa autorizzazione di Asso Intrattenimento, che provvederà direttamente a segnalare l’esercizio al competente Ufficio territoriale e successivo pagamento con la prima riversale utile, con la quale viene effettuato il pagamento del diritto d’autore. Le quote sociali sempre versate alla S.I.A.E. per ogni trattamento in base alla capienza del locale sono le stesse di FIPE-SILB; mentre non è dovuta alcuna iscrizione obbligatoria a Confcommercio, che risulterebbe dell’importo anno di € 300,00 circa, provvedendo la stessa Asso Intrattenimento versare la quota di adesione a Federturismo di Confindustria per tutti gli associati.